BLOG2 di Leonardo Donofrio


CONTATTI info + 39 346 6872531 CLICCA QUi>>>




lunedì 15 novembre 2010

Occhio alle "Trappole" di chi cerca di convincervi ad accettare qualsiasi prodotto o servizio...

RICEVIAMO E VOLENTIERI PUBBLICHIAMO


Imparate l'arte di sapere dire di NO qualsiasi cosa vi dicono, sia di persona che al telefono!

Qui sotto sono riportate le strategie dei venditori che cercheranno vari metodi per convincervi ad accettare:


L'agguato dell'affermazione e della domanda.
Se il Venditore sa servirsene a dovere, trasforma il più difficile dei clienti in un fan. Vi farà concludere più acquisti di quanto abbiate mai pensato, e voi cascherete nella sua rete ringraziandolo per quello che vi ha venduto.
State attenti alle risposte che date, sono dei trabochetti!
L'artificio dell'evento imminente.
Una metodologia basata sul desiderio vitale dell'umanità, di evitare una perdita. Poiché ha un così notevole fondamento è praticamente infallibile. Valutate sempre quello che state facendo in quel momento.
L'astuzia della vendita smarrita.
E' una antica strategia elaborata per far rivivere l'interesse di voi ad una proposta di vendita per portarvi sulla pista della chiusura, nonostante voi dichiarate di non essere disposti a comprare.
La conclusione di Benjamin Franklin.
Questo è un altro piano che i grandi venditori hanno esperimentato per recuperare le vendite perse. Richiede molto coraggio ma è di un'efficacia unica. Usata correttamente e con grande finezza può trasformare un rapporto difficile in una vera occasione commerciale che potrebbe farvi cadere nella trappola.
Il dilemma del Duomo di Milano.
Una ragione per la quale questa pratica è così incisiva, è che è tanto semplice da mettere in opera. Non crea pressione e si applica praticamente a qualsiasi situazione di acquirente da spillare. Sono capaci a vendervi il Duomo di Milano.
L'enigma della scelta alternativa.
Questa manovra di vendita è costituita da una serie di domande che vi condurranno ad una situazione in cui, avendo diverse scelte da fare, distoglierà la mente dalla temibile decisione di comprare. State attenti!
L'espediente del criceto capriccioso.
Con questa azione il venditore sfrutta eccitazione ed innocenza dei vostri familiari, per volgere la vendita a proprio favore. (Una volta messo in moto, sarete disposti a pagare il venditore che subito vi farà firmare il contratto). Mai firmare subito, dovete aver tempo per valutare di cosa si tratta, con calma a casa.
La gabbia dell'induzione siderale.
C'è una forza inesorabile, quanto la legge di gravità, che opera contro l'acquirente: La velocità di concludere l'affare. Il venditore vi spingerà a firmare subito facendovi trovare sul binario giusto ed assecondavi nelle vostre scelte d'acquisto per accettare. Cercate di procrastinare il più possibile.
L'imboscata dell'opzione prioritaria.
Non ci sono limiti per usare una simile soluzione da parte del venditore. Funziona con gli anziani, con i giovani, con gli uomini così come con le donne. Funziona con gli arroganti e con i timidi. Quindi bisogna stare all'erta!
L'inganno dei 99 pezzi.
Questo espediente ha due scopi utili: sormontare le obiezioni difficili e concludere una vendita, anche quando voi volete posporre o ritardare l'acquisto. E' un metodo usato e particolarmente efficace dai venditori con voi se pensate molto, oppure con quelli che potrebbero essere timorosi e troppo cauti per decidersi ad acquistare subito.
L'insidia della conclusione empirica o sperimentale. E' una tecnica che, se gestita con maestria, permette di concludere una vendita anche quando siete chiaramente decisi di non essere pronti a comprare. Quindi attenzione a non cedere mai!
L'intrigo dello scambio di ruoli.
Espediente a cui ricorrere il venditore dopo che non è riuscito a convincervi e le ha già provate tutte, ma senza in realtà fare troppa pressione per ottenere la vendita. (Il risultato finale è che, anche se voi sarete soddisfatti di non aver concluso l'affare, potreste involontariamente fornire al venditore una serie di nomi di nuovi probabili clienti). ATTENZIONE!
La macchinazione dell'esigenza equivalente.
E' un sistema che i venditori lo usano sesso e nel giusto senso, che è capace di suggestionare voi stessi anche se pretendete di non essere influenzabili da nessun venditore sulla faccia della terra.
La manipolazione obiettiva bipolare.
Una formula scientifica che usano in 3 fasi per controbilanciare rapidamente qualsiasi procrastinazione d'acquisto. Non solo funziona, ma è così forte che potreste essere completamente coinvolti. Impressionato dopo questo stimolo, potreste cascarci firmando in meno di 6 minuti.
La manovra della vendita dissipata.
Questa è la trappola ultima ratio. Il venditore vi guarda con uno sguardo davvero disperato, come se fosse lui, il cliente, il vincitore e dire... (Giusto 4 parole!)
Il metodo della valanga di St. Moritz.
Con questa operazione non è il venditore che chiude la vendita. Siete voi che arrivate al punto di chiedere di acquistare, come se foste stati ipnotizzati. Le leve psicologiche messe in moto sono così forti, che è la vostra volontà a portarci a sottoscrivere un contratto di acquisto. Cercate di controllarvi!
La molla della persistenza intelligente.
E' una soluzione che usano quando voi dite cha avete deciso di non comprare. È un attacco di riserva da lanciare quando le altre manovre hanno fallito. Il segreto loro è di solleticare l'ego di voi fino a che vi decidete a comprare, pur di sentirsi dominatori nei confronti del venditore.
La mossa del barboncino stizzoso.
La base di questa tecnica di chiusura, risiede su uno dei sentimenti umani fondamentali: il desiderio degli acquirenti di avere qualcosa di speciale ed esclusivo. E di essere pronto a pagare qualsiasi somma per averlo. Attenzione!
La pressione del Perché Perciò.
Uno dei segreti dei grandi venditori è l'uso opinato e giudizioso di piccole parole, che riescono a trasformare qualsiasi vendita difficile, in un profitto sicuro. Prestare attenzione anche a questo!
La scappatoia dell'elettromagnetismo.
È versatile e affascinante. Forte e semplice che possono usare per vendere. Qualunque cosa ci stanno vendendo, questo procedimento è uno dei segreti più utili di chiusura che siano mai stati realizzati e che fanno cascare in trappola molti.
La soluzione della torta di Chicago.
Questa è una buona tecnica che sembra logica e semplice. Vi dimostra, facendo appello al suo buon senso, quanto sia vantaggioso ORA possedere il prodotto proposto da acquistare. (E confuta qualsiasi ostacolo, facendo uso proprio delle critiche di voi per persuaderci all'acquisto immediato)
Lo stimolo della comparazione indiretta.
In questa procedura il termine di paragone è costituito da un cliente acquisito. E' una chiusura basata su dati reali, ma anche sulle emozioni suscitate durante una presentazione di vendita accortamente ben congegnata. (Chiunque di fronte all'evidenza, non può che accettare la realtà dei fatti)
Lo stratagemma del motoscafo fantasma.
E' una precetto di vendita semplice e naturale, ma anche incredibilmente irresistibile. Nella risposta che voi esprimete, c'è anche il permesso del venditore, di riempire il suo ordine per il prodotto.
La tattica di Muhammad Ali.
Mediata dal mondo della boxe, è una tattica che permette di vincere la vostra resistenza più ostica e problematica. (La scelta dei tempi è il vero segreto di questo tipo di tattica che usano). Siate sempre cauti. Top Secret.
La chiusura di James Bond.
Qui vengono illustrate le argomentazione di vendita che il venditore insistente usa, per iniziare una forte azione di chiusura verso un acquirente particolarmente refrattario all'acquisto. (Rapidità di reazione e capacità tecniche sono di primaria importanza in questa metodologia)
Il trabocchetto del "Ponte di Brooklyn".
Questa è un'operazione di incitamento alla chiusura, che affascina per la sua semplicità, in particolare i responsabili di grandi superfici di vendita. (Supermercati, grandi magazzini, etc.)
La trama della Questione Tecnica Subordinata.
E' una delle metodiche di chiusura più utili e più efficaci dei venditori insistenti. Perché ciò porta tranquillamente e delicatamente ad una decisione, quella che già il venditore aveva previsto sin dall'inizio della trattativa.
Il tranello della matita colorata.
Dovunque sia stato provato questo modello di vendita, ha funzionato. Ci sono delle potenti forze di persuasione, dietro questa tattica, che vi invita ad un'azione fisica predeterminata dal venditore.
La trappola del pettegolezzo comparativo.
E' ideata per mettere in imbarazzo e fare a noi pressione, in modo che acquistate il prodotto o servizio senza indugio. Questa tattica se ben usata garantisce dei risultati incredibili per il venditore a danno vostro. (Specialmente congegnata per guadagnare la fiducia dei clienti timorosi delle nuove tecnologie)
La trovata della presunta vendita.
Questa regola elimina la possibilità per voi di decidere se comperare o meno da quel venditore. Il risultato è l'assoluto ed indubitabile fatto che voi ci cascherete e sarete disposti a comprare nei prossimi 7 minuti.
Il trucco delle 49 parole e 13 pause.
Questo non è niente altro che l'applicazione psicologica della costanza persuasiva. E' la tecnica più semplice che usano e, in alcune circostanze, la più sicura che fanno. Viene usata dal venditore con trasporto e sentimento da cui bisogna stare molto attenti.
La pressione dell'offerta "Ci penserò".
Questa tecnica è utilizzata per chi come voi dite che dovete "pensare" o "chiedere ad altri" prima di decidere di acquistare un prodotto o servizio. (La genialità risiede nella sua semplicità d'uso e nella sua efficacia immediata che vi obbligherà acquistare comunque). ATTENZIONE, ATTENZIONE!
Ricordatevi comunque, se per caso ci siete cascati nella TRAPPOLA avendo acquistato qualcosa che subito dopo, o alcuni giorni dopo vi pentite dell'acquisto affrettato, siete sempre in tempo di recedere al contratto.
Avete 10 giorni di tempo per rinunciare all'acquisto, è un vostro diritto, per LEGGE.
L'unica seccatura è la perdita di tempo per annullare l'acquisto a seconda delle clausole riportate sul contratto di vendita.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.